Milan-Bologna, rossoneri favoriti secondo le statistiche. Ma occhio alla “prima”

Il primo turno infrasettimanale del Campionato di Serie A è Milan-Bologna. I rossoneri hanno vinto otto delle ultime nove sfide in Serie A e in particolare le ultime quattro gare casalinghe. 

Milan e Bologna si affrontano alla prima giornata del massimo campionato per la terza volta in Serie A; bilancio in perfetta parità con una vittoria per parte (nel 1998 per i rossoneri e nel 2008 per i felsinei). 

Il “Diavolo” ha perso nella prima gara di campionato in entrambe le ultime due stagioni (0- 1 vs Udinese e 2-3 contro il Napoli), ma non ha mai infilato tre sconfitte di fila all’esordio stagionale in Serie A. 

Gli emiliani hanno vinto solo una delle ultime 10 partite all’esordio stagionale di Serie A, 1-0 vs Crotone nel 2016 (4N, 5P). 

Nel 2020 solo l’Atalanta (47 punti e 55 reti) ha sia guadagnato più punti che segnato più del Milan (45 punti e 47 gol) in Serie A. 

I rossoneri non hanno perso infatti nessuna delle ultime 12 partite di campionato (9V, 3N): è la striscia in corso più lunga in Serie A - i rossoneri non arrivano ad almeno 13 da aprile 2013 (14 in quel caso). 

Dall’altra parte, il Bologna ha subito gol in tutte le ultime 33 partite di campionato, già striscia record negativa nella storia della Serie A. 

Piccole curiosità sui giocatori.

Nel post lockdown Hakan Calhanoglu del Milan è il giocatore che ha preso parte al maggior numero di gol in Serie A: 14 (sei reti e otto assist). 

Zlatan Ibrahimovic del Milan ha preso parte a 14 reti in 15 esordi stagionali in carriera nei Top-5 campionati europei: 10 gol e quattro assist. 

Nicola Sansone del Bologna ha segnato quattro gol contro il Milan in Serie A (incluso uno nella gara d’andata dello scorso campionato), contro nessun’altra squadra ha fatto meglio nella massima serie. 

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare...