Genoa-Crotone 4-1: il Grifone cala il poker, pitagorici rimandati

Una vittoria per partire con il piede giusto in campionato, ma anche per iniziare al meglio il nuovo ciclo targato Rolando Maran. Non poteva essere migliore il debutto del Genoa nella Serie A 2020-2021. La compagine ligure infatti ha vinto e convinto contro il neopromosso Crotone, imponendosi in una partita che non è mai stata realmente in bilico.

Al Ferraris, al Grifone sono bastati appena 6’ per mettere la contesa sui giusti binari: Pandev dalla sinistra apre sull’out opposto, Mazzotta buca completamente l’intervento e consente a Ghiglione di mettere verso il centro dell’area un pallone che Destro non ha difficoltà a depositare alle spalle di Cordaz.

Nemmeno il tempo di riprendere e al 10’ è subito raddoppio: lancio di Goldaniga a favore la corsa di Pandev, la difesa dei ‘pitagorici’ si fa trovare totalmente impreparata e l’attaccante macedone, arrivato a tu per tu con il portiere avversario, insacca con freddezza il pallone che vale il momentaneo 2-0 con un preciso pallonetto.

Gli ospiti provano a reagire con Simy ma sembrano quasi frastornati e al 26’ Destro avrebbe la possibilità di calare il tris, ma il suo tiro a giro va ad infrangersi sulla traversa. Al 28’, quasi a sorpresa, il goal che riapre i giochi: cross perfetto di Molina dalla destra, Rivere è veloce nell’anticipare Zapata in spaccata e nel battere Perin.

Nonostante il goal subito il Genoa non si scompone e al 34’ trova il 3-1 con il nuovo arrivato Zappacosta: ottima giocata dell’esterno che dalla sinistra di accentra seminando Magallan e Cigarini e dalla lunga distanza lascia partire un destro verso l’angolino sul quale Cordaz non può nulla. La prima frazione si chiude con il Crotone che prova a rifarsi sotto, ma Simy al 42’ è sfortunato quando è il palo a respingere il suo colpo di testa.

Nella ripresa gli ospiti provano ad aggrapparsi soprattutto alle giocate degli uomini di maggiore esperienza, ma il Genoa si difende con ordine e senza particolari affanni ed anzi, nel momento di massimo sforzo degli uomini di Stroppa, cala il poker con uno degli uomini più attesi: al 75’ Marko Pjaca, 7’ dopo il suo ingresso in campo al posto di Pandev, servito da Ghiglione trova lo spazio giusto per battere Cordaz con un gran diagonale.

E’ la rete che manda di fatto in archivio la gara con un quarto d’ora di anticipo. Il Genoa di Maran parte quindi forte, il Crotone invece non riesce a celebrare nel migliore dei modi il suo ritorno in Serie A.

IL TABELLINO

GENOA-CROTONE 4-1

MARCATORI: 6’ Destro (G), 10’ Pandev (G), 28’ Riviere (C), 34’ Zappacosta (G), 75’ Pjaca (G)

GENOA (3-4-1-2): Perin; Biraschi, Zapata, Goldaniga; Ghiglione, Lerager (86' Melegoni), Badelj (68’ Radovanovic), Zappacosta (76’ Czyborra); Zajc (76’ Behrami); Destro, Pandev (68’ Pjaca).

CROTONE (3-4-1-2): Cordaz; Magallan, Marrone, Golemic; Molina, Zanellato (58’ Eduardo), Cigarini (86' Gomelt), Mazzotta (46’ Rispoli); Messias; Simy (89' Dragus), Riviere (58’ Kargbo).

Arbitro: Ayroldi

Ammoniti: Molina (C), Mazzotta (C), Zappacosta (G), Zajc (G), Pandev (G), Ghiglione (G)

Espulsi: -

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare...